Ercole Pignatelli
Biografia
Correnti Artistiche
Analisi di Mercato

Ercole Pignatelli nasce a Lecce nell'aprile del 1935. Inizia presto a dipingere: aveva sette anni e faceva le terza elementare, come lui stesso racconta. Si trasferisce a Milano giovanissimo, negli anni Cinquanta, con l'intento di coniugare le sue radici con l'arte internazionale. Qui rimane subito folgorato dalla mostra di Picasso che si tiene a Palazzo Reale nel 1953, e ogni giorno, per un mese intero, non manca di visitare le opere dell'artista catalano, che saranno fondamentali per la sua formazione. Prende in affitto una stanza in Via Formentini, nel quartiere di Brera, ed incontra e conosce tantissimi personaggi: Salvatore Quasimodo, Ugo Mulas, Milena Milani, Piero Manzoni, Lucio Fontana, Giorgio Kaisserlian. Con Lucio Fontana, che lo vedeva come un artista “libero dagli asservimenti”, iniziò un sodalizio artistico che durò fino al 1968, anno della morte di Fontana. Pignatelli inizia subito ad avere rapporti con importanti galleristi: come Carlo Cardazzo, che diventa il suo primo mecenate e lo presenta al Cavallino di Venezia dove incontra il poeta Raffaele Carrieri che gli dedica il primo articolo su Epoca: “Ercole Pignatelli il ragazzo rondine”; e ancora Peppino Palazzoli, collezionista e poi direttore della Galleria Blu che gli commissiona alcuni dipinti. Già nel novembre del 1954 Pignatelli, a Milano, vince il premio San Fedele per i giovani . Da questo momento, riconosciuto immediatamente dall'ambiente culturale di Milano come un prodigio, Pignatelli avrà un percorso artistico caratterizzato da un susseguirsi di riconoscimenti, partecipando alla cultura figurativa europea con la forza della sua originalità coniugata alle proprie capacità di disegno, composizione e lettura approfondita delle emozioni. Ercole Pignatelli ha una residenza a Garzola, angolo di pace dove raccoglie ed elabora i suoi più intimi pensieri; ama scendere a Como, per immergersi nel suggestivo centro storico. Proprio a Como, dieci anni fa, Pignatelli incontra Claudio Quarta, biologo e imprenditore, con il quale inizia un'amicizia fraterna, fino al completo finanziamento del progetto “Germinazioni”, la grande scultura donata da Pignatelli alla sua città natale a Giugno del 2010.

    Richiedi informazioni Artista